Milano nuovo modo di circolare in bicicletta grazie ad un APP MOBIKE

Milano raccoglie la sfida e si allinea ad altre capitali europee e mondiali, come Berlino e Dubai, in materia di mobilità alternativa e sostenibile.

Il Comune meneghino infatti ha deciso di avviare il servizio di bike sharing in modalità free floating, ossia flusso libero.

Questa tipologia di bike sharing non prevede più gli stalli e le stazioni per le biciclette fornite ma tutto passa attraverso lo smartphone.

La bici viene rivenuta parcheggiata in città attraverso l’apposita applicazione, similarmente a quanto avviene per le soluzioni più diffuse di car sharing: la si può quindi prenotare, sbloccare e iniziare la pedalata.

Una volta arrivato a destinazione, si potrà parcheggiare comodamente in quasi tutte le aree della città e pagare il dovuto tramite app.

Bike sharing free floating, a Milano si parte con Mobike

La sperimentazione triennale è partita il 30 agosto e si affida al senso civico dei cittadini circa il suo mantenimento nonostante ogni due ruote sia stata progettata per ridurre al minimo l’incidenza delle problematiche più comuni come la manutenzione, il vandalismo e i furti.

Le biciclette infatti sono corredate da un sistema di chiusura elettronica, un sistema di trasmissione senza catene esterne, i pneumatici senza aria, e dotate di sistema gps.

Il servizio è attualmente garantito a Milano da Mobike, il primo operatore sul mercato cittadino ma è già previsto un nuovo ingresso nei prossimi giorni.

Milano diventa quindi sempre più internazionale anche per quanto concerne le soluzioni di mobilità: il bike sharing free floating infatti è esploso negli Stati Uniti con Sobi, a Berlino con Nextbike e in Cina con Blue GoGo, Mobike e Gobee.   Visitate anche la nostra pagina facebook

Un pensiero su “Milano nuovo modo di circolare in bicicletta grazie ad un APP MOBIKE

  1. Pingback: cash loans

Lascia un commento